ivalma

ivalma

copiato pari pari dal sito planetmountain.com

http://www.planetmountain.com/rock/vie/itinerari/scheda.php?lang=ita&id_itinerario=2118&id_tipologia=38

La via IVALMA sulla parete NE di Monte Pizzocolo segue una linea logica di placche e diedri sempre su ottimo calcare a gocce lavorato dall’acqua. Aperta dal basso nell’estate 2017 in sistema tradizionale con cliff e protezioni veloci da Ivan Maghella, Alessandro Arduini e Marco Gnaccarini.

ACCESSO GENERALE

Da Toscolano Maderno, salire verso il paese Gaino, una volta giunti nella piazzetta, girare a sx ed imboccare la valle delle Camerate, da qui continuare per alcuni chilometri sulla strada principale (varie salite e discese sono presenti nel persorso), oltrepassare il ponte di legno sul torrente e salire ancora fino ad oltrepassare l’agriturismo San Lorenzo (sulla sx), superato questo, dopo 100m a sinistra prendere una strada chiusa ma carrozzabile che si inerpica per la via Camerate (freccia con indicato “Sentiero 3 amici”), seguire questa stradina in salita e superate varie case si arriva in fondo dove finisce e c’è uno spiazzo sulla destra per parcheggiare. Questo spiazzo si trova prima di una sbarra vicino ad una casetta con un bel giardino.

ACCESSO

Parcheggiata la macchina oltrepassare a piedi la sbarra e continuare seguendo l’indicazione “sentiero 3 amici” sulla destra (frecce rosse) che sale un sentiero inizialmente largo circa 2 metri in direzione della parete nord-est del Pizzocolo. Inoltre sono presenti da qui fino alla base della parete dei nastri rossi e bianchi sulle piante (i nastri sono ravvicinati, in modo da poter scendere anche di notte senza perdersi, meglio con la pila). Seguire il sentiero principale segnalato con i bolli rossi e vari ometti, finchè si giunge in un tratto pianeggiante vicino ad un grosso castagno isolato. Da questo salire verso destra (direzione parete nord-est) per una traccia di sentiero ripida fino a raggiungere il bivio dove si divide il sentiero dei 3 amici dal sentiero per la parete nord-est del Pizzocolo. In questo bivio una freccia indica il sentiero 3 amici che prosegue verso sx (segni rossi), mentre una freccia blu indica il sentiero di accesso per la parete nord-est del Pizzocolo, verso destra (faccia a monte). Da questo punto in poi seguire i segni blu sui sassi, le frecce blu ai bivi ed i nastri rossi e bianchi (sbiaditi) apposti sugli alberi. Il tracciato è molto ben segnalato, non si può sbagliare. La traccia sale nel bosco del versante nord-est con molteplici cambi di direzione, finchè si giunge sotto la parete. Da qui seguire la traccia di sentiero verso destra con faccia a monte (contro la parete, freccia e segni blu), si raggiunge una nicchia con eventuale posto da bivacco dove è posizionato il un contenitore con dentro il “libretto delle ripetizioni delle vie”, da qui iniziano le corde fisse. Seguire le corde fisse per superare alcuni brevi salti di rocce, dove sono stati posizionati anche gradini metallici per aiutare nella progressione e si raggiunge la parete nord-est del Monte Pizzocolo (1580 m), da qui si traversa sotto la parete seguendo sempre i segni blu sui sassi ed i nastri rossi e bianchi, fino a raggiungere i vari attacchi delle vie, segnalati da bolli blu e nome alla base in prossimità delle varie partenze delle vie.
Tempo di accesso: 1 ora dalla macchina.

ITINERARIO

L1: 35mt 6c
L2: 30mt 7a+
L3: 40mt 6a
L1: 25mt 5c
L5: 30mt 6b
L6: 25mt 5c
L7: 35mt 5c
L8: 35mt 6b
L9: 30mt 6c
L10: 35mt 6c+
L11: 15mt 6a+.

DISCESA

Arrivati sulla cengia attraversare sulla destra e prendere le doppie di (facile a dirsi)

MATERIALE

 

NOTE

La via è lunga 330mt, tutta chiodata a spit con difficotà di 7a+ (6b obbligatorio s2+) bisogna padroneggiare bene il grado sui tiri più facili, altrimenti risultano utili alcuni friend medio/piccoli.

Presenza di acqua: nella valle delle camerate, fonte con 3 rubinetti in fianco alla strada prima del ponte.
Copertura dei cellulari: ottima su tutto il percorso ed anche in parete.