VIA A. MOLINARI

Parete Nord (della Vetta delle Buse – 2156 metri) della Valle delle Pre nel Circo del Telegrafo

Primi salitori: Franco Coltri e Beppe Vidali nel 1989

Tempo di salita: ore 1,30 dall’attacco

Per l’avvicinamento di segue il sentiero che parte dal Rifugio Telegrafo verso il Passo del Camino e il Coal Santo. Giunti all’imbocco del canalone che porta alla ferrata delle Taccole si scende per tracce mantenendosi sempre a ridosso della parete sulla sinistra. Abbassandosi di quota si superano due grossi massi di crollo al centro del canalone e si punta a sinistra verso un evidente pilastro; giunti alla sua base, si risale per alcuni metri lo zoccolo erboso fino all’attacco della via contrassegnata con un bollo rosso.

Primo tiro. Si sale per alcuni metri (chiodo rosso) puntando verso un piccolo strapiombo (spit). Lo si supera, e si raggiunge la fessura sulla placconata (alcuni chiodi). Si segue la fessura fino ad un piccolo diedro (vari chiodi), lo si supera in dulie e sempre mantenendosi sulla sinistra del diedro, si sale in verticale fino al terrazzino della sosta (cordini di acciaio).

Secondo tiro. Segue in verticale l’evidente placconata mantenendosi sempre alcuni metri a destra del grande diedro, fino alla sosta su cordini e spit (3 chiodi e una clessidra). Arrivati in prossimità della grande cengia parallela alla parete si punta verso un camino (chiodo ad anello) e lo si sale in opposizione fino alla sosta.

Terzo tiro. Ci si alza in verticale sopra la sosta, raggiungendo una nicchia (chiodo), si sale obliquamente verso sinistra in tecnica dulie (chiodo) e poi sempre leggermente a sinistra fino ad una cengetta (chiodo), si punta ora verso un chiodo rosso e superata la placchetta finale, si esce su una larga cengia erbosa, dove finisce la via. Sosta su cavi d’acciaio sotto le roccette.

Per il rientro si risalgono i risalti erbosi fino ai prati sovrastanti (ometto di pietra), salendo poi verso la vetta delle Buse e ricongiungendosi al sentiero che porta al rifugio.