via del ritorno

Via alpinistica moderna, aperta dal basso, soste a fix e via protetta con cordoni su clessidre, alcuni fix e alcuni chiodi tradizionali.
Oltre alla N.D.A. sono consigliabili dei friend medio grandi (fino al 4 BD) in particolare nella fessura del terzo tiro che va completamente attrezzata.
Roccia ottima eccetto la parte finale del primo tiro che richiede un po’ di attenzione.

Discesa:
dalla S5 seguire la traccia di collegamento sulla destra (viso a monte), scendendo fino alla pista di calata della via Arichi e Chela del Biass.
Prima calata 25m
Seconda calata 23m
Terza calata 20m
Quarta calata 30m

Accesso:
da Sanico, un po’ avventuroso.

Note: durante l’apertura hanno trovato nel primo tiro, un vecchio spit e un chiodo a lama (anni 80?)